Home / ITALIANO  / Il primo romanzo italiano scritto da una lituana: l’autrice invita a presentazioni insolite

Il primo romanzo italiano scritto da una lituana: l’autrice invita a presentazioni insolite

D. Lapėnaitė. Asmeninio archyvo nuotr.

Ad aprile la giornalista lituana Daiva Lapen partirà con un tour attraverso tutta l’Italia per presentare il suo libro Senza la Ferrari rossa dove propone una riflessione sulla felicità e invita a regalare agli altri la propria felicità „sospesa“.

 

„Il mio obiettivo non è soltanto lanciare questa domanda ‘cos’è la felicità per te?’ e basta. Voglio far riflettere, ma anche delicatamente sussurrare, che non è importante a che punto della vita siamo e che non è mai troppo tardi per essere la nostra versione più elegante. Ovvero, parafrasando Enzo Ferrari, non è mai troppo tardi per essere la prossima Ferrari“, descrive così il messaggio del suo primo romanzo Daiva Lapen, prima lituana ad aver scritto un libro in italiano.

 

Le presentazioni, organizzate dalla presidente di Associazione Italo – Lituana e Amore Petaloso Eventi Daina Keršytė, si svolgeranno in location suggestive e saranno un’allegra fusione di musica, divertimento e felicità, con DJ, conduttori e, ovviamente, il libro.

 

„Il nostro obiettivo non è tanto presentare il libro quanto diffondere il suo messaggio. Per questo abbiamo organizzato una serie di eventi lungo tutta l’Italia dai quali le persone tornino a casa non stanche e svuotate, ma ispirate a riflettere su cosa sia la felicità per loro personalmente, ispirate ad essere la loro versione più elegante, a tirare fuori la Ferrari che hanno dentro. E con un libro nelle mani per farlo“, spiega così Daina Keršytė la scelta di un concept assai insolito per un libro.

 

Il romanzo “Senza la Ferrari rossa” pubblicato dalla casa editrice toscana Edizioni Cinquemarzo è già disponibile nelle migliori librerie e online. Durante le presentazioni ci sarà la possibilità di chiacchierare con l’autrice e avere il libro con dedica firmata.

 

E non è finita qui! Sapete cos’è il caffè “sospeso”? Un’antica pratica napoletana, per cui una persona particolarmente felice beveva un caffè e ne pagava due, a favore di chi sarebbe venuto dopo e non poteva pagarselo. Era un caffè offerto all’umanità, un contributo alla felicità altrui.

 

Ecco, durante il tour sarà applicata questa pratica, ma con il libro. Il „libro sospeso“, magari anche con il messaggio di chi lo lascia, sarà successivamente consegnato alle persone nei luoghi dove il messaggio della felicità, per cui non è mai troppo tardi per essere la prossima Ferrari, potrebbe avere un impatto inestimabile. Luoghi come penitenziari, centri e comunità di prevenzione e riabilitazione dalle dipendenze, centri e comunità per le vittime di abusi, centri per donne e uomini in difficoltà.

 

Le tappe del tour:
4 aprile ore 18.00 CapoSperone Resort, Palmi
5 aprile ore 20.00 Galleria 149 Cafè, Palermo
10 aprile ore 20.30 The Sanctuary Eco Retreat, Roma
11 aprile ore 19.30 Le Murate Caffè Letterario, Firenze
12 aprile ore 18.30 Golem Cucina e Dintorni, Bologna
24 aprile ore 19.00 Hug Milano, Milano

 

Daiva Lapen è nata e cresciuta a Vilnius, capitale della Lituania, e da quasi 20 anni vive a Cagliari. Per 15 anni ha collaborato con il più importante quotidiano nazionale lituano „Lietuvos rytas“. Dal 2005 è corrispondente dall’Italia per la radio nazionale lituana „LRT Radijas“. “Senza la Ferrari rossa” è il suo esordio letterario.

 

Senza la Ferrari rossa

 

Informazioni degli organizzatori
ITLIETUVIAI.IT

NĖRA KOMENTARŲ

SKELBTI