Home / AKTUALIJOS  / Il portale ITLIETUVIAI.IT invita alla simbolica Via Baltica davanti all’ultima dittatura d’Europa

Il portale ITLIETUVIAI.IT invita alla simbolica Via Baltica davanti all’ultima dittatura d’Europa

Che cosa è più forte? Le armi e la violenza o le bandiere e i fiori in mano? I dittatori minacciosi o le persone pacifiche con il desiderio della libertà nel cuore? L’indifferenza o l’unità?

Daiva Lapėnaitė
ITLIETUVIAI.IT

31 anni fa una catena umana lunga 600 chilometri formata da due milioni di lituani, lettoni ed estoni, dava vita a quello che i libri di storia ricordano come la Via Baltica.  Un esempio di come la volontà dei popoli di lottare per la libertà è in grado di vincere su qualsiasi forza brutale, che la libertà è un valore fondamentale non solo dello Stato, ma di ogni essere umano.

I piccoli popoli delle nazioni baltiche sono riusciti a sorprendere il mondo, dando testimonianza di come la libertà e l’indipendenza possa essere conquistata non con le armi e la violenza,  ma con il gesto di pace per antonomasia, la stretta di mano.

La Via Baltica, una catena umana pacifica, è diventato un esempio per l’umanità, tanto da essere inserito nel registro della Memoria del mondo dell’UNESCO.

Ciò che è accaduto più di tre decenni fa in Lituania, Lettonia ed Estonia, ricorda tanto quello che sta vivendo ora la Bielorussia.

Non stiamo parlando di una nazione lontana e remota, ma bensì di un paese parte integrante dell’Europa, governata di fatto dall’ultimo dittatore presente nel nostro continente.

Non parliamo di una situazione che non ci tocca e che non può non toccarci. Non possiamo rimanere indifferenti alle vicende di un paese in cui i diritti umani vengono sistematicamente calpestati, dove la libertà di pensiero, di parola e di stampa sono un diritto solo di facciata.

Non possiamo restare insensibili davanti alla lotta pacifica che migliaia di bielorussi stanno portando avanti per la conquista della loro libertà e per questo da giorni vengono menati, arrestati e maltrattati.

Con una visione più ampia, più europea della questione, ne va di mezzo anche la stabilità e la sicurezza dell’Europa intera, tanto più che il dittatore che da ventisei anni tiene in pugno il paese sta costruendo una centrale nucleare a pochi chilometri dal confine dell’UE.

I bielorussi oltre ad essere cittadini del mondo sono anche europei, proprio come noi, e vogliono vivere in uno stato democratico, essere liberi e poter costruire il proprio benessere e quello del loro paese, come accade in tutte le nazioni di questo fantastico continente.

Per questo motivo, il 23 agosto, alle ore 18.00, in occasione del 31° anniversario della Via Baltica, il portale di notizie dei lituani d’Italia ITLIETUVIAI.IT invita tutti coloro che hanno a cuore la democrazia alla simbolica Via Baltica vicino all’Ambasciata della Bielorussia, a Roma, in Piazza Monte Tufone.

ITLIETUVIAI.IT è il portale di notizie indipendente guidato dal principio di neutralità rispetto alle ideologie politiche. Quindi invita tutte le persone che apprezzano il valore come la libertà ad una manifestazione pacifica.

A causa delle condizioni dettate dalla pandemia, i partecipanti sono invitati a seguire tutte le istruzioni di sicurezza del governo italiano: indossare le mascherine protettive, mantenere la distanza di un metro e per formare la catena umana indossare i guanti monouso.

NĖRA KOMENTARŲ

SKELBTI